LAURA AGNUSDEI & DANIELE FABRIS

AUDITORIUM STAGE
19:00 - 20:00 / 30 DECEMBER 2022

Un progetto speciale in co-produzione con il roBOt Festival quello che vede coinvolti Laura Agnusdei e Daniele Fabris. Sassofonista lei, producer di musica elettronica lui, vantano entrambi un’esperienza di ricerca presso l’Institute of Sonology dell’Aja. Il duo presenterà il risultato di una ricerca condotta presso il laboratorio spæs – Lab for Spatial Aesthetics in Sound di Berlin, incentrata sulla ricontestualizzazione del suono di uno strumento tradizionale come il sax tramite tecniche di spazializzazione sonora. Mediante l’uso di impianti di diffusione multicanale, il suono acustico digitalmente processato darà vita a nuove orchestrazioni e nuovi artefatti sonori che compiono movimenti e costruiscono geometrie nello spazio performativo, creando un’esperienza d’ascolto immersiva e fortemente tridimensionale, tra free jazz e incursioni digitali.

𝗟𝗔𝗨𝗥𝗔 𝗔𝗚𝗡𝗨𝗦𝗗𝗘𝗜

Laura Agnusdei è una sassofonista e musicista elettronica bolognese. Il suo progetto solista esplora le possibilità della composizione elettroacustica, creando paesaggi sonori all’interno dei quali il sax rimane la principale voce narrante. Sospesa tra l’uso della melodia e la ricerca timbrica, residui di forma canzone e squarci improvvisativi, la sua musica amalgama diverse fonti sonore (acustiche, digitali e analogiche). Diverse le sue produzioni e le sue performance in festival e venue come Rewire, EYE Filmmuseum (NL), Cafè Oto (UK), Node, Macao, MAST (IT). Dal 2015 al 2019 Agnusdei è stata inoltre sassofonista nei Julie’s Haircut, band con la quale ha inciso 3 dischi e si è esibita dal vivo Europa.

𝗗𝗔𝗡𝗜𝗘𝗟𝗘 𝗙𝗔𝗕𝗥𝗜𝗦

Daniele Fabris è un designer sonoro che si occupa di Computer Music e programmazione di strumenti musicali, combinando competenze tecniche e creative per sviluppare esperienze audio immersive. Si è formato tra lo studio GRAIM di Vicenza (IT) e l’Institute of Sonology de L’Aia (NL), collaborando con il centro di ricerca STEIM ad Amsterdam (NL) ed operando in diversi collettivi artistici tra cui Outer Fields, SPAES Berlin e Hide Productions. La sua attività riguarda la progettazione di sistemi digitali per l’elaborazione di segnali audio in tempo reale, il sound design e lo sviluppo di ambienti per performance e installazioni sonore. I suoi lavori indagano temi e tecniche legate alla spazializzazione audio, alla sintesi sonora e ai paradigmi d’interazione umano-macchina.

 
𝗧𝗜𝗖𝗞𝗘𝗧𝗦 dancityfestival.it/tickets/
𝗧𝗜𝗠𝗘𝗧𝗔𝗕𝗟𝗘 dancityfestival.it/schedule/



Dancity Festival 2022 ⓒ Privacy Policy